Milano-Bologna in 9 minuti. Il treno supersonico che lo rende possibile. Niente fantascienza, soltanto scienza


Ci vogliono 2 ore e 35 minuti con traffico regolare, per raggiungere Bologna da Milano, minuto più, minuto meno. E se invece ci metteste solo 9 minuti, sarebbe meglio, non credete? No, non è fantascienza ma di un progetto innovativo e senza dubbio fattibile. Si tratta del treno alta velocità a levitazione magnetica passiva di Hyperloop Trasortation Tecnologies (HyperloopTT), l’unica società al mondo ad avere avuto accesso alle più avanzate tecnologie militari sviluppate negli anni passati negli Stati Uniti.

Grazie alla levitazione magnetica passiva, il treno potrà letteralmente sfrecciare fino a 1.223 chilometri all’ora, riporta Il Sole 24Ore. “Ma l’alta velocità non è la qualità più interessante di HyperloopTT” spiega il co-fondatore della società, Bibop Gresta. Il fattore davvero interessante del treno è al contrario “l’efficienza energetica del sistema”. (Continua dopo la foto)







Grazie al sistema di levitazione magnetica passiva- che sfrutta l’energia eolica e geotermica- è infatti possibile risparmiare energia: “Il sistema produce più energia di quanta ne consuma”. Un treno, quindi, ad alta velocità, ma con risparmio energetico. Futuro? No, presente. Stando ai calcoli dell’azienda, HyperloopTT potrebbe avere una velocità media di 600km/h pur consumando “un quarto dell’energia e richiedendo un terzo dei costi di investimento rispetto a una linea ad alta velocità”. (Continua dopo le foto)





Sempre secondo Il Sole 24Ore, la società con sede a Los Angeles starebbe già trattando con alcuni esponenti del Governo italiano per la costruzione di una prima tratta di circa 150 chilometri. Sulle trattative vige la massima riservatezza. Il treno supersonico ad alta velocità potrebbe quindi presto sbarcare nello stivale, ma non è ancora chiaro per quali tratte. (Continua dopo la foto)

 


“Entro fine 2019 insieme alle Regioni interessate contiamo di annunciare due progetti di fattibilità per il nostro sistema di trasporto in Italia”, spiega il co-fondatore italiano di HyperloopTT Bibop Gresta, che in questi giorni si trova proprio in Italia.

Ti potrebbe anche interessare:

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it